Rispondere
Highlighted
Community Manager

Cosa sono i flussi WiFi?

Post_WiFi6_3.jpg

Quando guardiamo le specifiche tecniche dei nuovi router WiFi nell'interesse di acquistare il router più veloce generalmente sono le velocità massime teoriche, come AC1900 o AC2600, ad essere pubblicizzate nel packaging e nei messaggi di marketing.

Nonostante questa informazione sia importante, è interessante capire come queste prestazioni possa essere raggiunte.

Senza entrare troppo nel dettaglio, ci sono alcune funzioni facilmente comprensibili che aiuteranno sia l'acquirente occasionale, che quello più avanzato, a scegliere un dispositivo piuttosto che un altro. Un segnale WiFi è costituito da frequenza della banda radio sulla quale viaggia il segnale. Parlando di Wi-Fi, ci sono 2 bande: la 2,4 GHz, che è quella utilizzata dalle prime reti WiFi e la 5 GHz, che ha permesso di creare i modem router dual-band. L'aggiunta di questa seconda banda serviva per permettere un migliore "spazio" in cui consentire la comunicazione dei segnali WiFi. Ciò che accomunava ciascuna banda radio era il flusso dati WiFi. Il flusso è ciò che effettivamente trasporta i dati WiFi consentendo la comunicazione tra il tuo dispositivo e il router.

 

Diamo un po’ di numeri…

La velocità massima teorica del router è determinata dalla velocità del flusso, moltiplicata per il numero di flussi che il router possiede. La velocità di flusso è determinata dallo standard WiFi utilizzato nel router, mentre il numero di flussi è determinato da come è stato progettato il router.

I primi routers “N” avevano un flusso con una singola banda a 2,4 GHz con velocità massima di 150 Mbps.

I modelli successivi vennero commercializzati con un massimo di 4 flussi per banda radio.

Poi abbiamo visto gli “AC” (WiFi 5) con un massimo di 4 flussi per banda radio. Tuttavia, a differenza di N che aveva una velocità massima di 150 Mbps per flusso, il nuovo standard AC ha aumentato tale limite a 433 Mbps solo nella banda a 5 GHz. Quindi, un singolo flusso basato su AC era uguale a 3 flussi di un dispositivo N!

 

Oltre all'aumento della velocità aggiungendo più flussi, maggiore è il numero di flussi spaziali di un router maggiore è il numero di dati che può inviare e ricevere a/da dispositivi; con più flussi, generalmente affidabilità e velocità migliorano grazie all’aumento delle differenze. Poiché i segnali di dati separati possono essere inviati a e dai dispositivi su diversi flussi spaziali, la quantità di informazioni che possono essere inviate su una rete aumenta notevolmente. In sostanza, più flussi spaziali significano maggiore larghezza di banda disponibile e minore congestione per tutti i dispositivi nella rete WiFi.

 

I più recenti router NETGEAR Nighthawk, Nighthawk AX8 8-Stream WiFi e Nighthawk AX12 12-Stream WiFi, supportano un numero maggiore di flussi WiFi rispetto al passato. Il nuovo standard WiFi è pronto a fornire miglioramenti significativi rispetto alle generazioni precedenti.


____
Please click KUDOS or REPLY if you found this helpful.

Messaggio 1 di 1
Migliori autori con kudos
Statistiche discussione
  • 0 risposte
  • 538 visualizzazioni
  • 0 kudos
  • 1 con conversazione attiva